" Certi sentieri io non li vedo

se me li dici non ci credo

ma ad occhi chiusi posso sentirli

e se mi perdo posso scoprirli

sono i pensieri che non pensavo

portano in posti che non guardavo

come i tesori che sono nascosti

portano al cuore di tutti i posti

sono i pensieri forse piu belli

io scopro il mondo se scopro quelli"

 

           Sabrina Giarratana

"Fiolastrocca dei sentieri invisibili"

 

Dal mese di gennaio del 2016 la Cooperativa Sociale Odissea si occupa dell'accoglienza di minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo attraverso l'apertura, in collaborazione col Comune di Firenze e di Capannori, della Casa di Accoglienza SPRAR "NOSTOS" situata nel territorio di Capannori e della Casa “Telemaco” (CAS).

Il fenomeno dei MSNARA è in forte aumento, sono ragazzi che fuggono dal loro Paese per guerre, persecuzioni, carestie.

A "Casa Nostos" e “Casa Telemaco”, i minori vengono accompagnati da un'equipe multidisciplinare e svolgono varie attività che vanno a formare il P.E.I. (Progetto educativo individualizzato), tra queste, le più importanti sono:

- accoglienza fondata sulla relazione, il non-giudizio, sull'ascolto e sulla restituzione,  partendo dal concetto di unicità di ogni ragazzo;

- regolarizzazione dei documenti e preparazione alla Commissione Territoriale per la richiesta dell'asilo politico; il tutto viene svolto da operatori legali con il supporto di mediatori linguistico/culturali ed in sinergia col Servizio Sociale di riferimento e col tutore legale del ragazzo;

- massima cura agli aspetti sanitari attraverso esami di routine e/o specialistici;

- frequenza di corsi di lingua italiana con insegnati specializzati in italiano L2;

- attività di volontariato con varie Associazioni del territorio e attività sportiva;

- laboratori ludico-ricreativi;

- corsi di formazione e avviamento al lavoro;

- sviluppo dell'autonomia attraverso la conoscenza del territorio e delle pratiche, sia sociali che burocratiche;

L'obiettivo nostro e dei ragazzi è quello di costruire ponti di opportunità e di futuro per tutti, attraverso il lavoro quotidiano e  l'interazione con la società, trasformando insieme una situazione iniziale di difficoltà in risorsa.

 

Responsabile del progetto:

Dott. Riccardo Bonetti

 

Progetto realizzato in convenzione con il Consorzio So.&Co. di Lucca.